Un visore per la realtà virtuale immersiva, joystick e sensori speciali per interagire con contenuti multimediali. Obiettivo: la formazione per i professionisti dell’edilizia che hanno, così, la possibilità di confrontarsi con situazioni potenzialmente pericolose, come montare un ponteggio ad altezze elevate, lavorare sui tetti, in ambienti contaminati da amianto, spazi confinati o sospetti di inquinamento. Si chiama Progetto Rischio.0 e, se le nuove tecnologie permettono di utilizzare la realtà virtuale, l’obiettivo sicurezza è assolutamente reale.

Il progetto è davvero innovativo per quanto riguarda la sicurezza nei luoghi di lavoro. È frutto della collaborazione tra Centro Edili Venezia, ULSS 3 Serenissima e ULSS 4 Veneto Orientale, che lo hanno finanziato attraverso lo Spisal, ed H-Farm che lo ha sviluppato. A presentare il progetto sono intervenuti l’assessore regionale a Lavoro e Formazione Elena Donazzan, il presidente Ceve Cristiano Perale con il vicepresidente Giulio Agnoletto, i direttori dello Spisal Ulss 3 Serenissima Ornella Troso e dello Spisal Ulss 4 Veneto Orientale Lucia Calgaro.

Rischio.0 è il primo progetto del genere ad essere sviluppato in Italia partendo da alcuni ambienti di realtà immersiva. Per aziende, scuole e professionisti, simula attraverso la realtà virtuale diversi tipi di intervento, sia edili che impiantistici.

Tramite il simulatore sono stati riprodotte diverse tipologie di falde di coperture per ognuna delle quali è possibile simulare il corretto accesso e le operazioni di manutenzione con svariati dispositivi di protezione individuali. C’è la possibilità di simulare l’installazione di diverse tipologie di ponteggio, altra attività particolarmente pericolosa per il rischio di caduta dall’alto.

È stato riprodotto un ambiente industriale per simulare la rimozione di materiale contenente amianto soffermandosi sulle corrette procedure di vestizione e svestizione dell’operatore. Infine, è stata ricreata una vasca chiusa che ricalca uno spazio confinato nel quale l’operatore si cimenterà con la rilevazione della presenza di vari gas asfissianti o mancanza di aria.

 
 
 
 
 

powered by YoYo comunicazione