Progetto: Belonging to the Erasmus+ Programme of the European Union, call 2018, of the Key Action 2 of the Sector Skills Alliances. Lot 3: Sector Skills Alliance for implementing a new strategic approach (Blueprint) to sectorial cooperation on skills.

Identificazione di progetto: 600885-EPP-1-2018-1-ES-EPPKA2-SSA-B.

Durata: 4 years, since January 2019 until January 2022.

Budget: 4.000.000 €

Coordinatore di progetto: Fundación Laboral de la Construcción (Spagna).

Partner: Confederación Nacional de la Construcción – CNC – (Spagna); Réseau Ifapme e Confédération Construction (Belgio); European Construction Industry Federation – FIEC –European Federation of Building and Woodworkers – EFBWW – e European Builders Confederation – EBC – (Europa); Satakunnan Koulutuskuntayhtymä – Sataedu – (Finlandia); Comité de Concertation et de Coordination de l’Apprentissage du Bâtiment et des Travaux Publics – CCA-BTP – e Fédération Française du Bâtiment – FFB – (Francia); Panhellenic Association of Engineers Contractors of Public Works – Pedmede – e Institute of Vocational Training – Akmi – (Grecia); Bildungszentren des Baugewerbes e.V. – BZB –Zentralverband des Deutschen Baugewerbes – ZDB – e Berufsförderungswerk der Bauindustrie NRW gGmbH – BFW – NRW – (Germania); Ente per la Formazione e l’addestramento professionale nell’edilizia – Formedil – e Associazione Nazionale Costruttori Edili – Ance – (Italia); Viesoji istaiga Vilniaus statybininku rengimo centras  -VSRC- e Lithuanian Builders Association – LSA – (Lituania); Centro de Formação Profissional da Indústria da Construção Civil e Obras Públicas do Sul -Cenfic- (Portogallo); Budowlani (Polonia); Šolski center Kranj – SCKR –, e Chamber of Commerce and Industry of Slovenia – CCIS – (Slovenia); e Limerick Institute of Technology – LIT – (Irlanda).

Website: In costruzione.

 

Blueprint for the Construction Industry riunisce tre organizzazioni di settore dell’Unione europea (UE), insieme a 9 rappresentanti di settore nazionali e 12 Centri di Istruzione e formazione professionale (24 partner) di 12 paesi dell’unione Europea per lavorare insieme allo sviluppo di un nuovo approccio strategico settoriale per cooperare sulle competenze nel settore edilizio, e sostenere una migliore corrispondenza tra le esigenze di competenze delle aziende e le competenze fornite dai centri di formazione.

 

Strategia delle competenze di settore

Questo modello sarà organizzato attraverso una strategia di competenze di settore. Questa strategia riunirà le lezioni apprese da altre iniziative (es. Build Up Skills) e sarà delineata da un approccio olistico, identificando fattori politici, economici, sociali, tecnologici, legali e ambientali che potrebbero influire sulle competenze del settore e sull’offerta formativa. Insiema alle attività, ai traguardi, ai risultati e ai prodotti, saranno sviluppate nel corso del progetto queste attività:

  • Raccogliere buone pratiche a livello nazionale e regionale per illustrare e promuovere altre iniziative che affrontano i deficit di competenze.
  • Progettare e fornire un MOOC (Massive Open Online Course) per sensibilizzare i lavoratori edili sui nuovi driver di competenze: digitalizzazione, efficienza energetica ed economia circolare.
  • Creare lo strumento WatchTower per fornire preziose informazioni su particolari esigenze di competenze a livello regionale / nazionale.
  • Sviluppare una metodologia di revisione dei profili e delle qualifiche professionali del settore edile
  • Promuovere il settore delle costruzioni, con una campagna di sensibilizzazione che riesca a renderlo attrattivo per i giovani e le donne. Vanno individuate e promosse le soluzioni necessarie a facilitare la mobilità dei lavoratori edili in Europa.
  • Creare un nuovo strumento virtuale (portale SSA) in cui tutti i risultati del progetto saranno disponibili per le parti interessate, nonché la piattaforma Sector Skills Alliance per lavorare in team.

 

Risultati

Il progetto sarà implementato coinvolgendo i principali attori del mercato (Educazione – Imprese -Governo – Cultura – Società civile) cogliendo l’opportunità per sfruttare al meglio i propri talenti. Costituiranno insieme alla partnership, la Sector Skills Alliance, il driver necessario per spingere verso una strategia settoriale sostenibile e l’implementazione di Blueprint.

 

Il supporto della Commissione europea per la produzione di questa pubblicazione non costituisce un’approvazione dei contenuti che riflettono solo le opinioni degli autori e la Commissione non può essere ritenuta responsabile per qualsiasi uso che possa essere fatto delle informazioni in essa contenute.

 
 
 
 
 

powered by YoYo comunicazione