A seguito dei catastrofici eventi dell’Aprile 2009, l’Università dell’Aquila attraverso il Dipartimento di Ingegneria delle Strutture, delle Acque e del Terreno – DISAT,  con specifiche competenze in materia di Ingegneria Sismica, anche per mezzo dell’Unità Operativa di Ingegneria Sismica UOIS, nata come aggregazione spontanea e volontaria, per assicurare una risposta immediata alla necessità di organizzare sinergicamente le diverse competenze tecnico-scientifiche già presenti in Ateneo, ha operato in numerose attività a supporto dell’Ateneo e della città dell’Aquila.

Per dare sicuro seguito all’esperienza storica nel settore dell’ingegneria sismica ed alle attività in atto del Dipartimento di Ingegneria delle Strutture, delle Acque e del Terreno, e al contempo conservare il patrimonio di esperienze maturate attraverso le diverse strutture dell’Università dell’Aquila agenti sul territorio, (CSE, UOIS, etc.) e per promuovere un’azione di lungo respiro sia dal punto di vista della formazione che della ricerca nel settore dell’ingegneria sismica, l’Università dell’Aquila e la Commissione Nazionale paritetica per le Casse Edili – CNCE (a nome anche dell’ente nazionale per la formazione professionale in edilizia – Formedil  e dell’ente nazionale per la prevenzione degli infortuni sul lavoro –CNCPT)  hanno istituito il CERFIS –  CEntro di Ricerca e Formazione in Ingegneria Sismica.

In accordo con lo Statuto di Ateneo, e sentito il parere favorevole del DISAT e di numerose altre strutture dell’Università (si citano a tal proposito i Dipartimenti DAU, Dipartimento di medicina Interna e Sanità e Pubblica, i numerosi pareri favorevoli raccolti nel Consiglio dei Direttori), il DISAT ritiene di poter individuare nel Centro di Ricerca oggetto della proposta la sede adeguata per lo sviluppo di un progetto pluriennale, che si pone come obiettivi di primo orientamento:

  • lo sviluppo di nuove competenze e la collaborazione tra quelle esistenti;
  • la formazione e la crescita professionale di risorse umane;
  • l’apertura di collaborazioni a livello nazionale e internazionale;
  • lo sviluppo di rapporti di cooperazione con la realtà territoriale;
  • la nascita e la cura di rapporti di collaborazione con le piccole e medie imprese;
  • lo sviluppo e la proposta di progetti di interesse nazionale e sovranazionale;
  • la gestione delle esigenze tecniche nel medio e lungo periodo;
  • la diffusione della cultura scientifica nei settori della ricerca;
  • lo sviluppo di proposte didattiche e formative.
  • la formazione professionale degli addetti delle costruzioni anche attraverso il coinvolgimento degli enti paritetici del settore.
vai al sito www.cerfis.it
 
 
 
 
 

powered by YoYo comunicazione