Cooperazione per l’innovazione e lo scambio di Buone Pratiche per le competenze di settore “Sector Skills Alliances” (SSA) – (EAC/A05/2017)
e per l’implementazione di un nuovo approccio strategico “BLUEPRINT” 
 
 
Progetto: Skills Blueprint for the Construction Industry Erasmus+
Acronimo: All. Construction
 
Identificazione del Progetto:600885-EPP-1-2018-1-ES-EPPKA2-SSA-B
 
Durata: 01/01/2019 – 31/12/2022
 
Budget: 3,999,665 EUR
 
 
Partners: 24 partners – 12 paesi UE:
Associazione Nazionale Costruttori Edili (It), Formedil Ente Nazionale per la Formazione e l’addestramento Professionale nell’Edilizia (It), Gospodarska Zbornica Slovenije (Si), Bildungszentren des Baugewerbes Ev (De), European Builders Confederation (Be), Confederacion Nacional de la Construccion (Es), Akmi Anonimi kpaideftiki Etairia (El), Centre De Formation Permanente Desclasses Moyennes et des Pme de Liege, Huy, Waremme Asbl (Be), Lietuvos Statybininku Asociacija (Lt), Berufsforderungswerk Der Bauindustrie NrwGgmbh (De), Centro De Formacao Profissional da Industria da Construcao Civil e Obras Publicas do Sul (Pt), Satakunnan Koulutuskuntayhtyma (Fi), Viesoji Istaiga Vilniaus Statybininku Rengimo Centras (Lt), Confederation Nationale de la Construction Asbl (Be), Pedmede Somateio (El), Comite de Concertation et de Coordination de l’Apprentissage du Batiment et des Travaux Publics (Fr), Federation Francaise du Batiment (Fr), Zentralverband des Deutschen Baugewerbes Ev Zdb (De), Zwiazek Zawodowy Budowlani (Pl), Federation de l’industrie Europeenne de la Construction (Be), Europese Federatie Voor Bouw- En Houtarbeiders Fv (Be), Solski Center Kranj (Si), Limerick Institute of Technology (Ie)
 
Facebook & TwitterConstruction Blueprint – @EUConstruction
cos’è “Blueprint Project”:
Il Progetto “Blueprint” per l’edilizia prevede il coinvolgimento di 3 organizzazioni che raggruppano le federazioni di settore europee, 9 organizzazioni nazionali e 12 enti per la formazione e l’addestramento professionale in edilizia, provenienti da 12 paesi Europei (Italia, Spagna, Slovenia, Germania, Belgio, Grecia, Lituania, Portogallo, Finlandia, Francia, Polonia e Irlanda) che lavoreranno insieme per lo sviluppo di un nuovo approccio strategico di settore, orientato alla definizione delle competenze del futuro in edilizia e a favorire lo scambio tra le professionalità richieste dalle imprese e le competenze fornite dai centri di formazione.
Il progetto sarà realizzato tramite la Strategia sulle competenze di settore (Sector Skills Alliances – SSA) e sarà orientato all’identificazione e all’analisi dei fattori Politici, Economici, Sociali, Tecnologici, Legali e Ambientali (PESTLE Analysis) che potrebbero avere un impatto sulle competenze e sull’offerta formativa del settore.
L’obiettivo del progetto è raccogliere buone pratiche a livello nazionale e regionale, per definire un nuovo “quadro delle competenze future”, tenendo conto anche delle esigenze connesse all’economia circolare, alla digitalizzazione del settore e all’efficienza energetica.
Nell’ambito del progetto sarà definito un osservatorio (“WatchTower”) che rappresenterà lo strumento per fornire informazioni utili sulle professionalità richieste a livello locale o nazionale, anche al fine di favorire lo scambio di domanda e offerta di lavoro.
Verrà, inoltre, definito un sistema di revisione dei profili e delle qualifiche professionali nel settore e sarà realizzata una campagna di sensibilizzazione orientata a favorirne l’accesso a giovani e donne, promuovendo soluzioni che facilitino la mobilità dei lavoratori edili in Europa.
I risultati del progetto saranno disponibili sul portale e su una piattaforma specifica “Sector Skills Alliance” (SSA).
Per seguire l’evoluzione del progetto su Facebook e su Twitter: @EUConstruction.
 
 
 
 
 

powered by YoYo comunicazione