Art. 77  CCNL 18 Giugno 2008 Industria
Protocollo AIF – FORMEDIL  del 19 Maggio 2008

Il FORMEDIL, Ente nazionale per la formazione professionale in edilizia a gestione paritetica, ha tra i suoi scopi statutari e contrattuali il coordinamento, la promozione e la realizzazione di percorsi formativi e strumenti didattici di particolare interesse per le imprese ed i lavoratori del settore.
In accordo con tale attribuzione il FORMEDIL ha siglato un protocollo di intesa con l’AIF (Associazione delle Imprese per le Fondazioni), che delinea i termini della collaborazione tra i due organismi per la realizzazione di azioni formative volte alla qualificazione, aggiornamento ed abilitazione dei lavoratori per la conduzione delle macchine complesse.
L’operatività del protocollo AIF – FORMEDIL ha avuto come primo risultato la realizzazione di un KIT FORMATIVO per il rilascio del Patentino per operatori di macchine complesse per quei lavoratori con una esperienza di almeno tre anni nel
settore.
Il KIT FORMATIVO è il prodotto finale della sperimentazione delle azioni formative per la “micro” e la “macro perforazione” realizzate dalle Scuole Edili di Parma e Belluno, con il fondamentale contributo delle aziende associate all’AIF  e si inserisce all’interno della più ampia attività di servizio del FORMEDIL verso il sistema formativo bilaterale territoriale, così come delle imprese e dei lavoratori.
Il KIT FORMATIVO è lo strumento metodologico di supporto alle Scuole Edili per la realizzazione delle attività formative per l’abilitazione al “patentino” e si compone di due dossier:
1. Micro perforazione;
2. Macro perforazione.
Vi sono contenuti tutti gli elementi utili all’avvio ed alla gestione di un corso di formazione per il “patentino” con specifiche linee guida per:
1. l’agenda del corso e le ore formative,
2. le docenze e le materie da trattare,
3. i test per la verifica in itinere e finale (valutazione)
4. l’attestazione del percorso;
5. i materiali didattici.
6. i registri per le presenze
Con il supporto dei materiali prima elencati la Scuola Edile potrà organizzare il percorso formativo per il “patentino” con:
1. lezioni teoriche,
2. lezioni pratiche in officina,
3. lezioni pratiche sulla macchina,
con una attività d’aula supportata anche da proiezione di filmati e sequenze di immagini.
Il KIT FORMATIVO, quindi, ha come obiettivo primario quello di assicurare un buon livello di omogeneità dell’offerta formativa per il “patentino” su tutto il territorio nazionale, indipendentemente dalla Scuola Edile che erogherà il corso di formazione.
L’omogeneità riguarda:
a) il carattere e le finalità formative del corso;
b) la scelta e la successione dei contenuti del corso;
c) gli strumenti a supporto per la didattica e la gestione dello stesso.
Trattandosi di una specifica disposizione del CCNL (percorso di abilitazione per il “patentino”), è obbligatorio che i corsi organizzati dalle Scuole Edili siano omogenei con quello elaborato a livello nazionale (KIT FORMATIVO) e che la durata sia di 40 ore per entrambe le tipologie di corso (“micro” e “macro perforazione”).
L’eventuale introduzione di elementi di differenziazione locale dovrà essere preventivamente comunicata e concordata con il FORMEDIL e con l’AIF.
Per scaricare il materiale accedi all’area materiali e documenti

 
 
 
 
 

powered by YoYo comunicazione