Si amplia e fortifica l’offerta formativa tra Formedil e le imprese specialistiche in un’ottica di vantaggio reciproco che vede arricchire l’offerta formativa di settore che assicura competenze e qualificazione a lavoratori e mercato, e imprese sempre più interessate a fare della propria specializzazione l’eccellenza.

A testimonianza di ciò il rinnovo dei protocolli d’intesa sulle macchine di perforazione orizzontale e verticale che, forti dell’esperienza positiva di questi anni di collaborazione con le strutture formative territoriali coordinate dal Formedil, hanno ritenuto di perfezionare alla scadenza le collaborazioni avviate con il Formedil ormai da anni, nei contenuti e nell’offerta formativa.

I primi anni di vigenza dei protocolli AIF, Anipa e IATT sono essenzialmente serviti a riconoscere al lavoratore previo breve corso di 40 ore, l’esperienza maturata nel lavoro con un patentino, oggi ci si dedica prevalentemente a chi questa esperienza non ce l’ha o non è tale da poter essere ratificata senza un percorso di accompagnamento assistito da tutor dell’azienda e della struttura formativa

Le tre associazioni poi ambiscono ad aprire ai giovani questa nicchia di lavoro altamente tecnologica, dove la ricerca e l’alta qualificazione rappresentano condizioni che possono motivare e incuriosire. Qui il settore presenta un altro look nell’immaginario collettivo e i giovani potrebbero per esempio essere interessati a guidare anche da remoto alcune delle macchine a basso impatto ambientale del protocollo IATT.

Che dire delle donne? Forse le tre associazioni di macchine di perforazione non ci hanno pensato ma anche il bacino femminile potrebbe essere un potenziale interessato alla qualificazione in questo comparto. Qui non ci sono scuse, non c’è il confronto con la forza fisica, con il lavoro duro.

Su questo tema della parità di genere il Formedil si sta confrontando da alcuni anni a livello europeo e non solo, e il progetto woman can build lascia ben sperare!!!.

 

 
 
 
 
 

powered by YoYo comunicazione