Siglato il 21 maggio presso gli uffici dell’Acen il protocollo d’intesa tra Anpal Servizi spa, il Centro Formazione e Sicurezza (CFS) di Napoli, la Cassa Edile di Napoli, Acen e Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil di Napoli che punta a “favorire l’incrocio fra domanda e offerta di lavoro” edile nella città metropolitana di Napoli tramite la Borsa del Lavoro Edile Nazionale BLEN.it.

“Con questo accordo, nel nostro ruolo di assistenza tecnica alla Regione Campania, puntiamo a rafforzare la rete degli attori del mercato del lavoro nelle professioni legate all’edilizia e a rendere, così, più fluido l’incontro tra domanda e offerta. Con il collegamento tra la Borsa Lavoro Edile a Cliclavoro Campania si amplia, di fatto, il ventaglio di opportunità lavorative per i lavoratori iscritti alla Cassa Edile” ha detto Michele Raccuglia, responsabile Campania/Calabria di Anpal Servizi Spa.

“Il primario obiettivo è rafforzare il servizio della Borsa del Lavoro Edile Nazionale, operativo presso il Cfs Napoli” ha aggiunto Paola Marone, presidente dell’organismo paritetico. “Con un’azione sinergica si faciliterà l’incrocio di domanda e offerta di lavoro nel comparto edile della nostra città. Il CFS, inoltre, garantisce ai lavoratori, momentaneamente disoccupati, formazione continua e riqualificazione professionale per assicurare un più veloce reimpiego”.

La Cassa Edile diffonderà attraverso diversi canali utilizzati dall’Ente le opportunità di lavoro, in modo mirato, ai lavoratori iscritti al nostro istituto” – ha sottolineato Angelo Lancellotti, presidente della Cassa Edile di Napoli. Il protocollo prevede infatti “la stretta collaborazione di Cassa Edile e CFS per favorire l’incontro fra domanda e offerta di lavoro sulla rete provinciale dei servizi per il lavoro” ha aggiunto Lancellotti.

“Con l’intesa mettiamo in linea organismi diversi con l’obiettivo di favorire l’occupazione edile, da un lato, e la formazione e l’orientamento, dall’altro. Buone prassi per la formazione e il collocamento dei lavoratori di oggi e di domani” ha evidenziato Federica Brancaccio, presidente dell’Acen. L’accordo, infatti, prevede anche “attività formative e di orientamento rivolte a studenti e laboratori negli istituti tecnici”.

“Il protocollo garantisce tre aspetti che riteniamo fondamentali – hanno sottolineato il segretario generale della Feneal Uil di Napoli, Andrea Lanzetta, la responsabile territoriale di Napoli della Filca Cisl Campania, Simona Corrado e il segretario generale della Fillea Cgil di Napoli, Giovanni Passaro: la sinergia tra tutte le parti sociali e Anpal Servizi; l’affermazione della Borsa Lavoro Edile Nazionale BLEN.it quale strumento cardine per la “buona” occupazione e l’incontro con il mondo della scuola attraverso attività formative che presentino ai giovani il mondo delle costruzioni, con una rinnovata consapevolezza in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro”.

Dal punto di vista operativo, Anpal Servizi condividerà con il CFS le offerte di lavoro pubblicate sul portale web dell’ amministrazione pubblica; il CFS le pubblicherà sul portale web BLEN.it, inviandone informativa anche alla Cassa Edile che le diffonderà attraverso i suoi canali (sito web, mailing, WhatsApp, newsletter e social network).

Inoltre, gli enti coinvolti condivideranno le informazioni relative a corsi di formazione e realizzeranno seminari, eventi e laboratori informativi per socializzare esigenze e opportunità del settore edile, realizzando percorsi integrati di accompagnamento per lavoratori e aziende.

 
 
 
 
 

powered by YoYo comunicazione