Ediltrophy, la gara di arte muraria promossa dal Formedil, nella quale giovani allievi ed esperti mastri delle Scuole Edili si confrontano per eleggere il muratore dell’anno, è giunta a metà del suo percorso.

La manifestazione, che si avvale del patrocinio dell’INAIL, ha visto fin’ora sfidarsi i muratori di Campania, Friuli Venezia Giulia, Puglia/Basilicata e Piemonte, ricevendo un grande riscontro dal pubblico e dalle autorità. In particolare la selezione interregionale Puglia/Basilicata, tenutasi a Bari nel contesto della Fiera del Levante, ha visto la partecipazione del Presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini, che ha premiato i campioni senior e junior.

Le prossime selezioni si terranno il 4 ottobre a L’Aquila per Abruzzo e Molise, Villa San Giovanni (Reggio Calabria) per la Calabria, Modena per l’Emilia Romagna, Sassari per la Sardegna e Trapani per la Sicilia.

Particolarmente significativa Ediltrophy Lazio che si svolgerà sempre sabato 4 ottobre nel suggestivo scenario del Monumento naturale dei  Giardini di Ninfa (Latina).

In questa occasione dalle 9,00 alle 13,00, in collaborazione con la Fondazione Roffredo Caetani e l’Ordine degli Architetti di Latina, si terrà il convegno “Manutenzione e restauro delle strutture architettoniche antiche in contesti di grande valore naturalistico e ambientale” durante il quale verrà anche presentato il Protocollo d’Intesa tra il Formedil Nazionale e la Fondazione Roffredo Caetani. In corso l’accreditamento per l’attribuzione dei crediti formativi.

In Liguria e Veneto l’appuntamento con Ediltrophy è il 10 ottobre rispettivamente a Cervo (Imperia) e Treviso.

A concludere le selezioni regionali sarà invece la Toscana che l’11 ottobre a Prato, avrà tra i suoi partecipanti anche una donna.

In questo mestiere è difficile vedere presenze femminili ma, dal 2006, la presenza di donne tra gli allievi delle Scuole Edili è in aumento.

I vincitori delle selezioni regionali avranno accesso alla finale nazionale che si svolgerà a Bologna, in occasione della giornata conclusiva del Saie, il 25 ottobre, durante la quale le squadre si confronteranno nella realizzazione di una panchina in muratura predisposta come parte di una isola tecnologica hi-tech e i membri della squadra che dimostrerà maggiore competenza e bravura riceveranno il titolo di muratore dell’anno per la loro categoria.

Un premio speciale verrà assegnato, come ogni anno, ai due operai senior e junior che si distingueranno nel lavorare in massima sicurezza.

 
 
 
 
 

powered by YoYo comunicazione