La Borsa Lavoro Edile Nazionale come buona prassi al seminario sul JOBS act del Senato della Repubblica

la presidente della Commissione lavoro del Senato sen. Anna Maria Parente

la presidente della Commissione lavoro del Senato sen. Anna Maria Parente

Presentata il 13 luglio al Senato della Repubblica dal Presidente Formedil Massimo Calzoni la Borsa Lavoro Edile Nazionale.

Il contesto di riferimento è stato il seminario sul JOBS act e i decreti attuativi per il nuovo servizio nazionale di politiche attive del lavoro promosso dalla Presidente della Commissione Lavoro del Senato Senatrice Anna Maria Parente.

Momento importante di promozione della buona prassi BLEN.it e anche di confronto con altri settori merceologici sulle iniziative più rappresentative nel panorama italiano.

BLEN.it ha suscitato grande interesse considerando gli aspetti peculiari e innovativi che la caratterizzano in linea con i nuovi decreti attuativi: le Parti Sociali coinvolte attivamente nel servizio tramite i Facilitatori, le attività di formazione finalizzate al lavoro mediante l’ orientamento delle competenze e il libretto formativo dell’ edilizia, il possesso di una banca dati nazionale sui lavoratori formati, , l’ omogeneità dei servizi offerti sul territorio nazionale, la collaborazione con l’ amministrazione pubblica. Aspetti che il JOBS act punta a supportare in tutti i settori anche mediante l’ istituzione della Anpl Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro.

Con fonte statistica Accenture e a nome del Governo, la Senatrice Parente sottolinea come oggi le principali esigenze del mercato sono di favorire l’ incontro efficace tra domanda e offerta di lavoro (47% dei lavoratori hanno competenze poco spendibili, il 40% delle aziende non trovano le competenze specifiche che vorrebbero), di alternare il lavoro alla formazione durante tutto l’ arco della vita professionale (solo il 6,2% della popolazione tra 25 e 64 anni partecipa ad attività formative), di dotarsi anche tramite la collaborazione con il privato (Scuole Edili) di Operatori con competenze specifiche in grado di orientare il lavoratore non solo alle lavorazioni generiche di ufficio ma anche alle specifiche ad esempio di cantiere (solo un italiano su 3 decide di iscriversi ad un centro per l’ impiego).

Il Ministero del Lavoro e le Regioni stanno già supportando queste logiche con bandi specifici finalizzati alla collocazione/ricollocazione lavorativa con fondi già stanziati dalla Comunità Europea anche alle regioni italiane.

Esempio a cui sta partecipando il nostro sistema è rappresentato dall’ Avv. 2-2015 della Regione Puglia dove i sei sportelli pugliesi BLEN.it sono coinvolti nella ricollocazione di circa mille lavoratori mediante orientamento delle competenze, formazione integrativa e contatti con aziende in cerca di manodopera.

La Borsa Lavoro Edile Nazionale è lo strumento delle Parti Sociali dell’ edilizia per promuovere la Buona Occupazione. Servizio completamente gratuito sia per il Lavoratore che per l’ Impresa.

 

il presidente del Formedil Massimo Calzoni presenta la Borsa lavoro edile, buona prassi di settore

il presidente del Formedil Massimo Calzoni presenta la Borsa lavoro edile, buona prassi di settore

 

 

 
 
 
 
 

powered by YoYo comunicazione