Martedì 29 settembre, nel pomeriggio, Jeremy Rifkin terrà un lectio su “Le costruzioni e la Terza rivoluzione industriale”, nell’ambito delle Giornate della Formazione in Edilizia, promosse e organizzate dal Formedil, l’ente del Sistema Bilaterale delle Costruzioni che coordina la rete delle scuole edili..

L’evento è altresì l’occasione per anticipare alcuni dati di sintesi relativi al Rapporto annuale sulla formazione in edilizia. Il dato più rilevante riguarda il numero di allievi che hanno frequentato le attività di formazione dal 2010 al 2014: più di 700.000 allievi, pari a circa il 47% degli occupati nelle costruzioni registrati dall’Istat nel 2015. Complessivamente dal 2010 al 2014 le scuole del sistema Formedil hanno erogato 58.497 corsi per quasi 2 milioni di ore di formazione a cui hanno partecipato 703.919 allievi, di cui oltre 571.000 operai e poco meno di 119.000 tecnici. Nel 2014 a fronte di un calo occupazionale del personale dipendente nelle costruzioni di circa il -9%, l’offerta formativa si è contraddistinta nella valorizzazione della forza lavoro, tanto che la quota degli allievi operai sul totale degli occupati è stata pari all’8,1% mentre la quota rispetto alla forza lavoro dipendente è salita al 14,0%.

Per Massimo Calzoni, presidente del FORMEDIL “gli ottimi risultati raggiunti in questi anni, che hanno posizionato il Formedil e la rete delle scuole del sistema bilaterale delle costruzioni come un centro nevralgico di aggiornamento e di formazione di base, debbono spingerci a accelerare il processo di crescita per essere in grado di fare un salto verso chi già lavora e chi opera sul mercato, aumentando le nostre competenze e individuando progetti e iniziative sempre più efficaci. Dobbiamo aiutare le imprese a crescere e ad essere più competitive. Dobbiamo affrontare il cambiamento avviando un percorso che possiamo chiamare “formazione 2.0”, ovvero perseguire l’obiettivo di raggiungere una nuova frontiera che preveda un’analisi approfondita del funzionamento del cantiere e dell’impatto delle nuove tecnologie Per questo abbiamo invitato alle nostre annuali Giornate della Formazione un economista visionario come Jeremy Rifkin, per arricchire il nostro bagaglio culturale, incentivandoci a continuare sulla strada tracciata.”

Per il vicepresidente del Formedil Enzo Pelle “il sistema di formazione bilaterale, coordinato dal Formedil, attraverso il progetto MICS, ha attuato una vera e propria campagna di alfabetizzazione professionale e al comportamento lavorativo sicuro. Di fatto la più grande iniziativa italiana di formazione di massa in un settore economico. Dal 2009 al 2014, infatti, sono stati formati 216.341 allievi attraverso 25.790 corsi e 394.375 ore formative.”

 

Download (PDF, 155KB)

 
 
 
 
 

powered by YoYo comunicazione